Il sistema di supporto alle decisioni: le tecnologie per i nuovi processi decisionali di successo


Le aziende possono trovare difficoltà nel gestire in modo efficiente i knowledge assets e grazie ai sistemi a supporto delle decisioni riescono ad avere le informazioni utili ai fini decisionali.
Il sistema a supporto delle decisioni, Decision Support System (DSS), automatizza il processo decisionale, che nel modello di Mintzberg viene rappresentato in tre fasi: identificazione, sviluppo e selezione. L'utente, avendo ben chiaro il problema da risolvere, inserisce le informazioni all‘interno del DSS, che cerca le variabili, interne ed esterne, utili per la risoluzione del problema e genera i possibili scenari, indicandone rischi e criticità.

 

Quali sono gli impatti sulla forma organizzativa?

 

I sistemi di supporto alle decisioni impattano sulla forma organizzativa, aumentandone o diminuendone i livelli gerarchici aziendali. Grazie a tali sistemi si abilita il nuovo processo di Governance, al fine di rendere più efficaci i processi interni, che determinano la buona riuscita del business. Un altro aspetto da non sottovalutare è che in alcuni casi, i diversi attori, rimodellano lo strumento di KM secondo le proprie esigenze, innescando così una serie di distorsioni, non previste nella fase d’implementazione, che determinano un uso improprio del sistema.
Lo strumento di ICT consente inoltre di evitare il rischio d’information overload, cioè l‘incapacità di prendere una decisione poiché si deve valutare un numero eccessivo di variabili.
Il problema organizzativo riscontrabile nelle imprese è lo scollamento esistente tra i sistemi di Knowledge Management o Business Intelligence tradizionali e i processi presenti in azienda, in particolare per quelli decisionali. Attraverso l‘analisi e l‘utilizzo dei DSS, ma più in generale dei KMS evoluti, l‘organizzazione potrà rispondere istantaneamente alle minacce/opportunità esterne e interne.

 

Strumenti di Kwnoledge Management come Decision Support Tools: Balance Scorecard e i Tableau De Bord

 

Gli strumenti di Knowledge Management che permettono in una mission critical di fornire le informazioni o le soluzioni più idonee rispetto al contesto o all‘attore di riferimento sono: le Balance Scorecard e i Tableau De Bord. Essi sono strumenti manageriali per la gestione strategica, che hanno lo scopo di far pervenire le giuste informazioni, in tempo reale al manager, in modo tale da guidare e velocizzare il processo decisionale. Inoltre sono anche uno strumento utile al controllo delle performance delle diverse sub-unità, perchè permettono di individuare le persone responsabili dei diversi processi critici.
Le Balance Scorecard e i Tableau De Bord vengono utilizzate prevalentemente all‘interno delle attività strategiche. Inizialmente i due sistemi furono utilizzati per valutare le performance aziendali, poi con il passare del tempo si sono convertiti in strumenti manageriali per la gestione strategica. Le Balance Scorecard e i tableau de bord nella loro diversità, hanno anche alcuni punti di contatto.
Le Balance Scorecard sono un modello ideato da Kaplan e Norton agli inizi degli anni ‘90 per valutare le performance aziendali, successivamente trasformato in uno strumento manageriale di gestione della strategia. Per i nuovi aggiornamenti dei sistemi di KM e DSS seguite i contenuti delle news di Dynago.

 

Indietro